Benvenuti nel mondo della bellezza

Amo collezionare creme e cremine, curiosare tra gli scaffali delle profumerie in cerca di novità, giocare con le matite e le palette di colori, fare massaggi rilassanti all'aroma di lavanda. Ma anche scrivere, cantare, andare in montagna, leggere. Complici tanti anni di esperienza giornalistica nel settore beauty&wellness ora è arrivato il momento di... ammaliare anche il web!
Lauretta

mercoledì 8 febbraio 2017

Massaggio thai

Ieri in diretta con la "Social Room" del Festival di Sanremo (stiamo a quota 67 edizioni, per chi non lo ricordasse) ho seguito l'intervista a Chiara. La cantante - in lista tra i big che si esibiranno stasera - ha raccontato di una sua recente esperienza benessere nel nord della Thailandia. Si è trattato di un soggiorno in una struttura con annessa spa (e fin qui niente di particolare, giacché in quelle zone ce ne sono a iosa) dove si è sotto posta a un massaggio "speciale". Gli operatori sono ciechi e pare che questo handicap, aumentando la sensibilità tattile, consenta una percezione migliore del tappeto cutaneo e, di conseguenza, l'esecuzione ottimale del massaggio. Che, sempre come riportato dalla cantante, farebbe scivolare via - udite udite - un anno di stress.
Non vi nascondo stupore e perplessità, ma tant'è. Da sapere.

giovedì 26 gennaio 2017

Trecce per tutti i gusti

Pancake, corset, casual, alla francese, boxeur e all'olandese: intrecciare tra loro le ciocche di capelli è una moda che non passa mai di... moda! Per esaltare le chiome medio - lunghe o dare piglio a quelle corte, le trecce ci piacciono, eccome!

Sul web sono pressoché infiniti i video tutorial che insegnano a come eseguire le trecce più fantasiose arrivando a renderle protagoniste di acconciature importanti come quelle wedding.

Sono infatti passati i tempi in cui trecce e treccine erano solo per bimbette vezzose, figlie di mamme perfettine e con la voglia di teste sempre "in ordine".
Ora le trecce impazzano ovunque e in ogni occasione, sulle paserelle di moda e tra le pagine degli hairstyle book, esprimendo tutte le loro versatilità e potenzialità, con risultati sempre estremamente femminili.

Personalmente mi piace raccogliere i capelli in una ponytail sulla nuca da trasformare in morbida pancake. Un'acconciatura semplicissima da realizzare ma particolare nella sua essenzialità. Romantica e femminile, ordinata ma a suo modo anche imprevedibile.

E voi... di che treccia siete?

sabato 14 gennaio 2017

Dalla Corea bellezza a lunga durata

Dalla Corea (ma ha varcato i confini dell’Asia più veloce della luce) è arrivato alle nostre latotudini un trucco per far sì che il... trucco duri piu a lungo senza pericolosi cedimenti. Con la complicità di talco e acqua, il viso apparirà non solo piu luminoso ma esteticamente impeccabile. La tecnica in questione si chiama jamsu e si avvale del principio secondo il quale il borotalco fissa il trucco mentre l’acqua lo sigilla.

Come procedere?  Semplicissimo.

Basta truccarsi come di consueto, spennellare una dose generosa di talco sul viso e, dunque, immergerlo in una bacinella di acqua tiepida per 15-20 secondi in caso di pelli normali e raddoppiando il tempo "di posa" qualora la propria cute sia mista o grassa.

A detta delle più, tale rimedio è un toccasana soprattutto nel caso in cui si trascorrano molte ore fuori casa e non si abbia la possibilità di fare un refresh last minute.

Ora, provare per credere. È facile, indolore, economico. Why not?

venerdì 9 dicembre 2016

Colore mon amour

Sto da parrucchiere per la seduta di colore come accade, più o meno puntualmente, ogni tre settimane. Perché, non so a voi, ma la mia chioma va alla grande per una decina di giorni. Poi, subdolamente, dà i primi cenni di insofferenza e infine... puff sfoggia con orgoglio una ricrescita di un centimetro, quasi da un giorno all'altro! Ieri nulla, oggi autostrada. Un bella riga sale e pepe che non fa esattamente pendant con il mio bellissimo castano dorato.
Tingo i capelli da almeno una ventina di anni. Mi sono votata all'henne per parecchio tempo, "neutro", "mallo di noce" e "rosso" ma poi ho dovuto cedere alla chimica. Senza ammoniaca, resorcinina e blablabla ma sempre chimica è. Quando stresso i capelli con questo trattamento ormai da tempo obbligatorio, segue una settimana di coccole full immersion. Oli vegetali, impacchi fai da te e trattamenti notte ultra addolcenti, chi più ne ha più ne metta. Non sono quella che comunemente si definisce una spignattatrice ma erbe, spezie e oli essenziali sono il mio pane quotidiano. Apro frigo e dispensa e... creo. Miscelo, addenso, annuso, filtro, diluisco e poi provo. Non mi fermo al primo successo perché mi piace sperimentare. Quando ho a disposizione materie prime di qualità e che "fanno bene" non posso mai sbagliare.
Tra gli ingredienti d'elezione? Oli essenziali di lavanda e tea tree, olio di germe di grano, avocado, yogurt, miele, timo, rosmarino, aceto di mele...

sabato 5 novembre 2016

I capelli di Kate

A me i capelli di Kate Middleton piacciono un sacco. Sì, un sacco. Sono sempre perfetti e non solo se acconciati con lacche e forcine nelle occasioni più formali, ma anche quando sono lasciati liberi di esprimersi. Quella morbida linea che incornicia il volto della Duchessa di Cambridge è davvero a prova di invidia. Alla frangia le preferisco il ciuffo lungo (a cui la moglie di William mi sembra stia tornando) e adoro il suo color broux.
Dietro tutta questa perfezione c'è  Richard Ward, storico hairstylist della Middleton. Che non si è fatto sfuggire qualche beauty secrets in una recente intervista con un magazine inglese. A quanto riportato dal collega d'oltremanica, i prodotti per cura e trattamento della chioma reale non costano un patrimonio, ma alla base di tutto c'è una prodigiosa spazzola anti-batterica e anti-statica, la Tangle Angel. Si puo usare sia su capelli bagnati sia asciutti, è particolarmente resistente e - last but not least - ha un costo contenuto: 17 dollari. Dunque, per ottenere le morbide onde "alla Kate" niente prodotti aggressivi per lo styling ma classici bigodini da mettere dopo una lisciante operazione di brushing.
Insomma, niente di che. E io che per ottenere una chioma vagamente liscio giappo, dopo spazzola e phon, prodotti liscianti e oli anticrespo, indosso per ore un cappellino di lana alla Tomas Milian!
Mi sento decisamente più vicina alla principessa Sissi d'Austria con i mappazzoni a base di 30 uova che era solita applicare ore e ore sui suoi lunghissimi boccoli al fine di renderli morbidi e lucenti...

Unghie e capelli sono state date agli uomini per fornirgli una costante occupazione,
Aleksej Tolstoj